User Social proof: il parere degli utenti conta di più - Xtribe blog
Hai un negozio o un’attività professionale? Scopri le soluzioni dedicate ai commercianti e ai professionisti di settore aprendo il tuo profilo Xtribe Store.
xtribe, geomarketplace, ratail marketing, vendere, comprare, barattare, noleggiare
16164
post-template-default,single,single-post,postid-16164,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

User Social proof: il parere degli utenti conta di più

Nei due precedenti articoli abbiamo approfondito lo strumento della Social proof e analizzato alcune delle sue possibili applicazioni sul web. Continuiamo qui con un’altra fondamentale declinazione della Social proof, la quarta, che se utilizzata nel modo corretto, farà aumentare significativamente la Credibility del vostro Brand.

4. User Social proof

Con il progressivo declino della fiducia dei consumatori nella pubblicità tradizionale, le voci degli users, i loro feedback, recensioni e commenti, hanno molto più peso rispetto ai messaggi provenienti direttamente dai Brand. 

Ogni feedback positivo da parte dei clienti sulla nostra attività o sui nostri prodotti, funziona da Social Proof: è infatti proprio sulle recensioni degli utenti che ci basiamo quando dobbiamo prendere una qualsiasi decisione di acquisto. 

I dati lo confermano: secondo una ricerca di Nielsen, il 92% dei consumatori legge le reviews e il 70% si fida di queste al pari di quanto si fida delle raccomandazioni personali di amici e persone conosciute.

Reviews

Le recensioni sono ritenute significativamente più attendibili delle descrizioni prodotto fatte dai rivenditori. 

Pensiamo, per esempio, a quando cerchiamo un alloggio o a quando vogliamo provare un nuovo ristorante: per prima cosa controlliamo il rating e leggiamo i commenti degli utenti che hanno già fatto esperienza di quell’hotel o ristorante. 

Per questo motivo, la nostra app Xtribe permette agli utenti di lasciare feedback e recensioni sia ai singoli prodotti che ai retailers.

Secondo gli psicologi Christopher Chabris and Daniel Simons, la forma narrativa, il racconto delle esperienze, risulta molto più credibile rispetto ai numeri statistici. Questo succede perché la struttura del racconto, a differenza dei numeri, viene facilmente memorizzata dal cervello e l’ascoltatore tende ad immedesimarsi nella storia che gli viene raccontata.

Tips per la tua attività 

Chiediamo ai clienti che hanno intenzione di lasciare un commento o un recensione, di raccontarci la situazione in cui si trovavano prima e dopo l’incontro con il nostro prodotto, di aggiungere dettagli della loro esperienza personale, aneddoti divertenti e memorabili, motivazioni che li hanno portati a scegliere il nostro prodotto e come questo li ha aiutati a risolvere la loro situazione di partenza.

Puntare sulle recensioni è vantaggioso anche per il nostro business: saremo così automaticamente incentivati a migliorare i nostri standard di prodotto e a curare nel dettaglio la customer experience.

Best seller

La User Social proof comprende tra le sue declinazioni anche la strategia del “Best seller” che consiste nell’informare i potenziali clienti sulle decisioni di acquisto degli altri utenti.

Quando cerchiamo un articolo sulle piattaforme di vendita online, per esempio, alcune proposte ci appaiono con un badge che recita “Il più venduto”.

Se non abbiamo già in mente di comprare un prodotto o un modello specifico o se dobbiamo fare un regalo a qualcuno e siamo in cerca di ispirazione e ci troviamo quindi in una condizione di incertezza (presupposto per l’instaurarsi del meccanismo delle Social proof ), terremo certamente in considerazione il fatto che molti altri (come noi) hanno scelto quel prodotto piuttosto che un altro.

I clienti hanno visto anche… 

Non solo veniamo informati del comportamento della maggior parte degli altri utenti: quando cerchiamo un articolo, le piattaforme di vendita online ci segnalano anche le ricerche che altri utenti, interessati alla nostra stessa categoria di prodotto, hanno effettuato. E non si tratta solo di tecniche di upselling e cross selling: Fai come loro è il consiglio che si legge tra le righe e ha un nome ben preciso: si chiama Social proof.

Tips per la tua attività

La presenza di troppe alternative tra cui scegliere mette in crisi l’utente (Choice Overload): è tuo compito guidarlo nel suo percorso di acquisto segnalandogli quali sono i servizi più popolari, i prodotti più apprezzati dagli altri utenti e indicandogli le scelte effettuate da chi aveva le sue stesse esigenze.

User Generated Content

I contenuti generati dagli utenti che interagiscono con il nostro Brand, sono estremamente efficaci al fine di creare engagement soprattutto sui social e aiutano a far crescere il rapporto di fiducia con l’audience. 

Tips per la tua attività

Incoraggia gli utenti ad usare l’# della tua azienda quando si scattano selfie con i tuoi prodotti (ad esempio, se hai un negozio di abbigliamento, metti uno sticker con il tuo hashtag sullo specchio del camerino), condividi sulle tue pagine social contenuti, recensioni, stories e post in cui gli utenti parlano del tuo brand. 

Nel prossimo articolo vedremo le ultime 2 declinazioni della Social proof: l’una che fa riferimento agli amici (Friends Social proof), l’altra ai grandi numeri (Crowd Social proof) e come sempre, vi daremo consigli pratici su come applicare queste strategie alla vostra attività!

 

Fonti:

https://buffer.com/library/social-proof/

https://techcrunch.com/2011/11/27/social-proof-why-people-like-to-follow-the-crowd

https://business.trustpilot.com/reviews/build-trusted-brand/what-is-social-proof-and-why-is-it-important-for-marketing

No Comments

Post A Comment