Una panoramica del mondo del multichannel marketing - Xtribe blog
Hai un negozio o un’attività professionale? Scopri le soluzioni dedicate ai commercianti e ai professionisti di settore aprendo il tuo profilo Xtribe Store.
xtribe, geomarketplace, ratail marketing, vendere, comprare, barattare, noleggiare
15826
post-template-default,single,single-post,postid-15826,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

Una panoramica del mondo del multichannel marketing

Raggiungere il pubblico di riferimento nel momento giusto, con le giuste parole e nei luoghi in cui preferisce passare il suo tempo. Questo è possibile solo attraverso l’impostazione di una strategia multicanale.

Non basta più uno store fisico, un sito web ad esso collegato e una pagina social. Quando l’obiettivo diventa raggiungere una digitalizzazione pari o superiore ai propri competitor bisogna, ormai inevitabilmente, progettare l’apertura di diversi punti di contatto che colleghino la tua attività al mondo esterno.
Shopify sostiene che, in media, le vendite e il marketing multichannel aumentano gli introiti del 38%, 120% e 190% per ogni canale aggiunto, ma spesso per i piccoli retailer l’aggiunta di un nuovo canale e l’impegno in termini di risorse economiche e umane è molto alto. Per questo motivo è bene valutare con attenzione quale canale e con quale pubblico ci si vuole mettere in contatto.

Cos’è il marketing multichannel

Una buona strategia di marketing multichannel permette ai tuoi prodotti e servizi di raggiungere gli utenti più interessati ovunque loro spendono il loro tempo.
Andando ben oltre il concetto tipico di pubblicità, il marketing multichannel permette di aprire più finestre attraverso cui comunicare con i tuoi potenziali acquirenti come i social network, i marketplace, le comunità online, il tutto mentre loro stanno semplicemente passando il loro tempo.
Una vera strategia multichannel fa tutto ciò a livello nativo e in modo che questa sia in linea con precisi punti:

  • Preferenze del consumatore
  • Customer journey ( o percorso di acquisto)
  • Uso delle piattaforme

Una condizione che vale anche per i grandi retail online è che la crescita si arresta nel momento in cui gli unici modi per raggiungere il tuo pubblico sono un sito web e del web marketing base.
Il marketing multichannel prende vita nel momento in cui viene creato un percorso quasi fisiologico di acquisto all’interno di ogni canale.

Come cominciare

Che i tuoi visitatori arrivino attraverso la ricerca organica, i social media o sponsorizzate, ogni canale racconta la tua storia in maniera leggermente differente. Purtroppo solo pochi siti sfruttano al massimo di questo facendo affidamento su un principio psicologico che si chiama “coerenza e impegno”.
Invece di trattare tutti i tuoi visitatori allo stesso modo, prova a iniziare a costruire la tua strategia basandola sull’identificazione degli intenti dei tuoi clienti e a differenziare il tuo messaggio in base alle fonti di traffico.

Una delle best practice più diffuse e che rappresenta ormai quasi una regola standard del marketing online è quella di adattare il tuo messaggio alla piattaforma in cui esso incontra il tuo potenziale cliente. Se per esempio il tuo messaggio viene letto all’interno di un social network e un utente vi clicca per accedere al tuo sito web, prepara un messaggio di benvenuto che faccia capire che sai esattamente con chi stai parlando e “dove” vi siete incontrati. Non scordarti inoltre di modulare linguaggio, tono di voce e visual in modo che vi sia equilibrio tra la tua identità di marca e quella del canale che stai utilizzando per promuovere la tua attività.

Un’attenzione di questo genere rende il primo contatto dell’utente con la tua azienda molto più fluido, senza interruzioni e lo farà sentire speciale grazie ad una semplice micro interazione verso la tua azienda (il click all’interno della tua sponsorizzata). Con un piccolo passo nella direzione della tua attività, l’utente si muoverà sempre più facilmente verso conversioni più di valore in quel viaggio che lo porterà a diventare un compratore.

In un’ottica che punta a coinvolgere l’utente nel luogo in cui si trova più a suo agio, diventa importante unire alla personalizzazione del messaggio in base al canale in cui questo appare, lo studio e la mappatura del customer journey: il percorso che porta l’utente da uno status di visitatore semplicemente curioso della tua attività a cliente che ha finalizzato il suo primo acquisto.

Segui i prossimi articoli per sapere di più su come impostare un customer journey e sul perché quest’ultimo non deve assolutamente esaurirsi al primo acquisto.

 

 

No Comments

Post A Comment