Strategie di fidelizzazione - Parte 2 - Xtribe blog
Hai un negozio o un’attività professionale? Scopri le soluzioni dedicate ai commercianti e ai professionisti di settore aprendo il tuo profilo Xtribe Store.
xtribe, geomarketplace, ratail marketing, vendere, comprare, barattare, noleggiare
16302
post-template-default,single,single-post,postid-16302,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

Strategie di fidelizzazione – Parte 2

Appurato quanto sia più vantaggioso fidelizzare piuttosto che focalizzarsi sull’acquisizione di nuovi clienti ed esaminati i primi 5 step per aumentare le probabilità di fidelizzazione, vediamo ora quali sono le strategie di fidelizzazione riguardanti la delicata fase del post vendita.

1. Il Principio di Reciprocità è sempre valido

Qual è il modo migliore per contattare il cliente a nostro piacimento senza aspettare che sia lui a decidere di ritornare in negozio? Non c’è dubbio: ottenere il suo contatto mail. 

Non dimentichiamoci però del Principio di Reciprocità: perché il cliente decida di regalarci questa preziosa informazione che è il suo contatto mail, è bene fornirgli qualcosa in cambio.

Una newsletter informativa su un argomento di suo interesse, visto che ormai  conosciamo i suoi gusti, una Fidelity Card dove possa raccogliere punti e ottenere prodotti gratis, uno sconto speciale riservato ai clienti affezionati.

2. Diamogli un motivo concreto per tornare 

I Programmi Fedeltà rappresentano un buon motivo per il cliente per tornare da noi e non affidarsi alla concorrenza: il semplice tesserino dei 10 caffè + 1 gratis o le tessere di raccolta punti dei supermercati rappresentano un concreto incentivo a scegliere il nostro Brand rispetto ad un competitor. 

3. Curiamo la fase post acquisto

Seguire il cliente anche nella fase successiva all’acquisto è fondamentale.

Sapere di poter contare sul nostro supporto nonostante l’acquisto si sia concluso, farà percepire al cliente che ci teniamo a lui e che ci sta a cuore la sua esperienza con il nostro Brand. 

Seguirlo in questa fase ci darà inoltre l’opportunità di informarlo su promozioni attive ed eventi, fornirgli materiale informativo di suo interesse e omaggiarlo di utili consigli. 

TIPS PER LA TUA ATTIVITÀ

Soprattutto se gestisci un’attività molto legata ad una particolare stagione, queste comunicazioni ti permetteranno di mantenere il rapporto col cliente e di non sparire del tutto durante il periodo dell’anno in cui ha meno bisogno di te, così che quando ritornerà la stagione del tuo prodotto, saprà già da chi andare. 

5. L’opinione del cliente è importante

Non vogliamo che il cliente pensi che il nostro unico interesse nei suoi confronti sia vendere: oltre a offerte e promozioni, chiediamogli di darci feedback e di raccontarci la sua esperienza con i nostri prodotti/servizi. Ciò che il cliente pensa è fondamentale, sia ai fini dell’instaurarsi di un rapporto di fiducia reciproca, sia per capire quali aspetti possiamo migliorare e quali invece sono i punti forti del nostro Brand.

4. Umanizziamo il nostro Brand

Il contatto mail del cliente, si rivelerà utile anche per costruire con lui un legame personalizzato, per fargli sentire che gli siamo vicini e che è importante per noi: mandiamogli un messaggio di auguri il giorno del suo compleanno o per le festività natalizie. 

6. Servizio clienti impeccabile

Ultimo ma assolutamente non meno importante, è avere un servizio clienti efficace, personalizzato e professionale. 

Il servizio clienti comprende qualsiasi interazione, online e offline, che un cliente o un potenziale cliente potrebbe avere con la nostra azienda.

Scopri quali caratteristiche deve avere il tuo servizio clienti per essere efficace, ne parliamo nel prossimo articolo!

 

Fonti

https://www.netstrategy.it/web-marketing/fidelizzazione-del-cliente-strategie-esempi-e-con-che-metriche-misurarla 

https://studiowabbit.com/consigli-marketing-negozi-commercianti-grosseto.html

No Comments

Post A Comment