Pausa estiva: come comunicarla ai clienti - Xtribe blog
Hai un negozio o un’attività professionale? Scopri le soluzioni dedicate ai commercianti e ai professionisti di settore aprendo il tuo profilo Xtribe Store.
xtribe, geomarketplace, ratail marketing, vendere, comprare, barattare, noleggiare
16382
post-template-default,single,single-post,postid-16382,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

Pausa estiva: come comunicarla ai clienti

Fino a non molto tempo fa, in Italia, nel mese di agosto i negozi chiudevano per almeno 2 o 3 settimane.

Negli ultimi anni, molti si sono organizzati per lasciare l’azienda sempre operativa e turnarsi nell’andare in ferie. 

I clienti però, non possono sapere come ci siamo organizzati, se chiudiamo, se rimaniamo sempre aperti o se, ad esempio, decidiamo di ridurre l’orario durante la settimana di Ferragosto!

Sta a noi informarli: vediamo insieme come! 

Clienti acquisiti 

Per comunicare a chi è già nostro cliente come gestiremo la nostra attività durante il mese di agosto, ci sono 3 modi:

1. Newsletter

Ai clienti di cui abbiamo il contatto mail, possiamo mandare una newsletter informativa segnalando loro giorni di chiusura e riduzioni di orario oppure informandoli che non vi sarà alcuna modifica del servizio durante l’estate.

C’è un però: sono talmente tante le comunicazioni che riceviamo via mail che è molto facile perdersene qualcuna e ritrovarsi davanti alla saracinesca del negozio con il fastidio che ne deriva e il pensiero di non essere stati adeguatamente informati. 

2. Chat

Più che sulla mail, le persone sono attive sulle piattaforme di messaggistica real time: prepariamo un messaggio da mandare a tutti i contatti che abbiamo sulla chat dei Social, di Xtribe e di Whatsapp. I clienti riceveranno una notifica dall’app e sarà quindi molto più difficile che la nostra comunicazione passi inosservata! 

3. SMS

Se abbiamo i recapiti telefonici dei nostri clienti, scriviamogli un SMS: è un canale diretto, privo di spam e con un tasso di lettura del 93% entro pochi minuti dalla ricezione. Ideale soprattutto per raggiungere anche quelle fasce d’età che non possiedono uno smartphone o che non sono abilissime con la tecnologia!

4. Autoresponder

Per chi lavora molto con le mail o con le chat, è possibile impostare un messaggio di risposta automatica in cui:

Ringraziamo per averci contattati.

Indichiamo le date di chiusura o, in caso di riduzione d’orario, specifichiamo la nuova disponibilità. 

Assicuriamo al cliente che verrà ricontattato al più presto.

– Se possibile, lasciamo un recapito, nostro o di un collega, per eventuali urgenze. 

Potenziali clienti

Il vero problema si pone quando dobbiamo avvisare i nostri potenziali clienti, quelli di cui ancora non abbiamo dati e recapiti e che potrebbero facilmente passare ad un nostro competitor se ci trovassero chiusi! 

Per questa categoria di clienti, possiamo lasciare una comunicazione scritta sulla porta del nostro negozio, aggiornare orari e giorni di chiusura sul nostro sito, sul profilo Xtribe alla voce “Orario“, sui Social e su Google: la maggior parte delle persone, infatti, prima di recarsi fisicamente in un posto, controlla online orari e giorni di chiusura. 

Sempre aperti? Diciamolo!

Rimaniamo aperti tutta estate senza variazioni d’orario? Comunichiamolo ugualmente: non è scontato e inoltre farci sentire, ricordare ai clienti che ci siamo e dimostrargli il nostro impegno nel mantenerli informati, non farà certo male, anzi!

Fonti 

https://www.opendem.it/come-creare-newsletter-per-segnalare-la-chiusura-estiva.html

https://blog.etinet.it/vacanze-estive-come-avvisare-i-tuoi-clienti-della-momentanea-chiusura-dellattivita/ 

https://www.pescecomunica.com/post/come-comunicare-le-ferie-ai-clienti

https://www.danea.it/blog/chiusura-estiva-comunicazione/

No Comments

Post A Comment